The Prestige (2005)

Alla fine dell’ 800 nel periodo della piena fioritura della magia e dell’illusionismo, a Londra, due giovani maghi Alfred Borden e Robert Angier cercano di imparare tutti i trucchi e i segreti dell’illusionismo. Inizialmente nel piccolo ruolo di aiutanti,cercano di far colpo su Cutter, un ingénieur creatore di illusioni, per avere uno spazio tutto loro sul palco; ma questa volta qualcosa và storto e la ragazza annega nel classico trucco della botola piena d’acqua. La ragazza in questione era la moglie di Angier e quest ultimo incolperà Borden per l’incidente. Da questo momento tra i due inizia un rapporto di odio e competizione,si affaticano nell’ottenere maggiore fama e a creare l’illusione più spettacolare che il mondo abbia mai visto: il trasporto umano. Questa competizione porterà i due a rovinare le proprie vite, compromettendo inesorabilmente anche quelle dei propri cari. Angier farà un lungo viaggio per perfezionare il proprio trucco, si rivolgerà ad uno scienziato che gli venderà non un illusiona, ma vera magia.

Questa è una delle prime pellicole di successo di Nolan. Si affida subito ad un cast di eccezione con Hugh Jackman nella parte di Angier, Christian Bale nella parte di Borden e Michael Caine per interpretare Cutter. Poi abbiamo un astro nascente per quei tempi, ovvero una giovanissima Scarlett Johansson (21 anni) che interpreta un personaggio molto complesso che condivide la sua vita sia con Angier che con Borden in un insieme di tradimenti e ricatti. La trama è molto complessa e deve essere seguita con attenzione,tratta dall’omonimo libro di Christopher Priest del 1995. Bisogna calarsi sui punti di vista di entrambi i personaggi per capire le motivazioni che li spingono a compiere determinati azioni, che talvolta possono sembrare fuori luogo. Probabilmente nessuno dei due ha un atteggiamento condivisibile, anzi sembra una gara a chi commette più nefandezze nei confronti dell’altro per riuscire a prevalere. Se inizialmente potremmo condividere la posizione di Angier vista la perdita della moglie,più avanti nel film ci accorgeremo che neanche lui è privo di remore e pronto a fare del male pur di prevalere. Borden dal canto suo deve avere nella coscienza quel terribile segreto che nasconde alla moglie. Tutta la trama è piena di intrecci e ne vale la pena vedere il film,sicuramente.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...