The Judge (2014)

Hank Palmer ,avvocato di successo della città di Chicago, viene chiamato dal fratello durante un processo,per annunciargli la morte della madre. Così Hank parte verso la propria città di origine Carlinville,sobborgo molto tranquillo dell’Indiana. Hank sa già che dovrà affrontare il padre Joseph, integerrimo giudice dell’indiana,considerato uno dei più severi. Il loro rapporto non è stato mai pacifico, Hank da ragazzo era molto ribelle e il padre non lo aveva mai accettato. Ad attendere Hank ci sono i due fratelli, Glen il fratello maggiore giocatore di baseball mancato, e Dale figlio minore affetto da un leggero ritardo mentale. Dopo i funerali e l’ennesimo battibecco padre-figlio, mentre Hank era gia in aereo per tornare a casa,viene chiamato dal fratello che gli comunica l’avvenuto arresto del padre con l’accusa di omicidio. Hank dovrà mettere da parte l’astio che prova per il genitore nel tentativo di salvaro dalla galera, nonostante il padre mantiene lo stesso atteggiamento freddo e severo anche di fronte ad una possibile condanna. Riuscirà Hank a salvare il padre oppure quest’ultimo andrà incontro al proprio destino con imperturbabile rispetto per la giustizia?

Finalmente possiamo ammirare le doti recitative di Robert Downey Jr. a 360 gradi; fuori dagli schemi del cinecomic, Robert dà il meglio di sé in una parte sicuramente non facile. Riesce a mettere il giusto pathos nel rappresentare il disagio del personaggio per il mancato affetto del padre. Disagio che prova dall’età di 17 anni,quando il padre è stato costretto, a suo dire, a prendere provvedimenti pesanti per l’ennesima ragazzata del figlio. Quando sembra averne avuto abbastanza,Hank dovrà subire anche i patemi causati dal suo rapporto coniugale,dalla scoperta di una grave malattia di un familiare e dalla morte della madre. Ma il viaggio verso casa non è solo malinconia e dolore,anzi rappresenta per Hank un’occasione per ricominciare. Ottima performance anche del co-protagonista Robert Duvall nella parte del giudice Palmer, prestazione che gli permette di essere candidato all’Oscar e al Golden Globe. Robert lo consociamo principalmente per essere il figlio adottivo di Don Vito Corleone nella serie di film “Il padrino”,la sua interpretazione in questa pellicola è di grande personalità,riesce ad entrare in empatia con lo spettatore,quasi arrivando al punto di far condividere alcune sue scelte apparentemente troppo severe. Il film in generale è convincente, riesce in alcuni momenti a strappare un sorriso,in altri quasi ad emozionare.

voi cosa ne pensate?

Annunci

One thought on “The Judge (2014)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...