Il Cavaliere Oscuro il Ritorno

Dopo la morte di Harvey Dent,la città di Gotham conosce un periodo di pace e serenità,forse mai visti prima. La morte del procuratore distrettuale è stata strumentale per incarcerare e tenere in galera i criminali. Ormai tutti hanno deposto le armi,lo stesso commissario Gordon è vicino al pensionamento. Bruce Wayne è ormai irriconoscibile,logoro dalle tante battaglie combattute e dalle perdite subite. Ma questa situazione è destinata a cambiare quando entra in scena Bane, il criminale più pericoloso che Gotham abbia mai conoscituo, pronto a finire il lavoro iniziato da Ra’s Hal Ghul, quale  erede della setta delle ombre. Questa situazione richiede il ritorno all’azione del Cavaliere Oscuro,che dovrà fare i conti non solo con le difficoltà fisiche, ma anche con la bancarotta della Wayne Enterprises e il lastrico finanziario. Wayne conoscerà la disperazione causata dalla detenzione all’interno di un carcere dimenticato da tutti con la schiena spezzata, nella consapevolezza dell’imminente distruzione di Gotham a causa di un ordigno nucleare. Tutte queste sofferenze serviranno a Bruce per rinvigorire il proprio animo e ritornare all’azione più forte di prima, anche se la situazione a Gotham è ormai irrecuperabile e probabilmente sarà necessario un estremo sacrificio per risollevare le sorti.

Terzo e ultimo capitolo della trilogia Nolaniana dedicata al personaggio Batman. A completamento delle precedenti recensioni riguardanti i primi due capitoli della saga,quì posso dire non poteva esserci finale migliore per questa serie. Un finale che lascia sempre una sensazione particolare allo spettatore,tipico dei film di Nolan. Non era facile scrivere la sceneggiatura per il terzo capitolo che non fosse ripetitiva rispetto alle prime due, per questo motivo si è deciso di fare proprio un taglio netto rispetto al passo,mettendo come tematica di fondo  la caduta e la risalita dell’eroe (tematica affrontata anche da Sam Mendes nello stesso anno per 007 – Skyfall di cui parlerò in un’altra recensione). Mi viene da dire che il vero eroe della saga non è Bruce Wayne, ma Christian Bale con le sue trasformazioni fisiche per adattare sempre la sua persona al personaggio. Considerato uno degli attori più versatili del cinema, è riuscito a pesare solo 27 chili per fare il film “L’Uomo senza Sonno” per poi mettere diversi chili di massa muscolare per il primo Batman,successivamente si sottopone ad una dieta estrema per interpretare il protagonista di The Fighter( ex pugile cocainomane) per poi ritornare in forma per l’ultimo capitolo di Batman. In questo capitolo il villain è Bane,gigantesco personaggio di origine messicana che ha trascorso parte dell’infanzia e dell’adolescenza in carcere. Non è solo dotato di forza fisica, ma anche di ottime capacità intellettuali che lo rendono un temibilissimo rivale.Naturalmente questo Bane non ha le stesse caratteristiche di quello del fumetto, Nolan lo ha adattato all’ideologia del film rendendolo un nemico più reale e umano. Bane è interpretato da Tom Hardy che si è sottoposto ad una impressionante trasformazione fisica. Tom Hardy lo conosciamo principalmente per Rock’n Rolla (doveva essere una trilogia, ma degli altri due capitoli ancora nemmeno l’ombra) e ultimamente per il fortunato Mad Max. Che dire per il resto del cast, hanno mantenuto lo stesso alto livello dei precedenti film con l’aggiunta di un ottima Anna Hathawey (Selina Kyle) che dimostra di non essere solo attrice di commedie e che verrà impiegata con ottimo risultato anche in “Intestellar” (anche di questo parlerò in una recensione apposita),Joseph Gordon Levitt nella parte di un Robin sotto mentite spoglie e Marion Cotillard nella parte della figlia di Ra’s, ovvero Talia. Se fosse stato ancora in vita Heath Ledger ,sicuramente avrebbe fatto parte del film nella guerra totale,impegnato a diffondere il caos.

Sarebbe bello pensare che tutto potrebbe risolversi sedendosi in un Caffè a Firenze e ordinare un Fernet Branca.

E voi cosa ne pensate?

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...