Il Cavaliere Oscuro (2008)

Gotham City è una città abituata a vivere nel terrore, ma questa volta a provare questa spiacevole sensazione non sono,come al solito, i cittadini onesti, bensì i criminali.Il terrore è causato da una sinistra presenza in città, di uno  eroe che protegge le strade di Gotham. Batman si è già fatto conoscere neutralizzando Falcone e tutta la sua organizzazione criminale. Adesso in città ci sono nuove regole, laddove la legge non può arrivare interviene Batman. I criminali sono costretti a fare le loro sedute di “terapia” in pieno giorno,perchè di notte la legge è lui. A scuotere questa situazione arriva un criminale che ha dei connotati ben diversi rispetto ai soliti. Il Joker infatti non conosce pietà, non conosce vergogna, non conosce limiti. Riuscirà a mettere in crisi Batman e Bruce Wayne contemporaneamente, arrivando quest ultimo quasi a dare le “dimissioni” da uomo pipistrello. Fortunatamente in questa avventura non sarà solo,potrà contare sempre su Alfred, Fox, il commissario Gordon, e anche sul nuovo procuratore distrettuale Harvey Dent. Il Joker riuscirà a mettere in crisi tutti e a rimanere in piedi sarà solo colui che conserverà con perseveranza la sua rettitudine morale.

Questo è il secondo capitolo della trilogia di Nolan su Batman. Questa volta Nolan gode della piena fiducia della Worner Bros. e gli affida un budget quasi più del doppio del primo film. Ma Nolan come al solito risponde prontamente alla chiamata, non solo da un punto di vista degli incassi, ma proprio dei contenuti. Avevamo già affrontato ciò che riguarda l’approccio di Nolan sui film di Batman, in particolar modo sul realismo che riesce a dare ad un personaggio uscito da un fumetto. Non bisogna essere superficiali nel guardare questo film, se si è convinti che si tratta dell’ennessimo cinecomic tutto effetti speciali ed esplosioni ,allora meglio non guardarlo. Il film e intriso di ideali quali giustizia,morale,rettitudine che non vengono scalfiti da nessuno ( gli stessi che mancano nella società di oggi). E alla fine del film (cerco di non spoilerare nulla per coloro che ancora dovessero vederlo) veniamo lasciati di fronte ad un dilemma: La giustizia è tale anche se si basa su una bugia? Questa è la prima pellicola che vede l’utilizzo della tecnologia IMAX per girare alcune sequenze, tecnica che verrà riutilizzata anche ne’ “Cavaliere Oscuro il Ritorno” e preferita rispetto all’utilizzo del 3D ( a mio avviso scelta condivisibilissima). Il cast ,come al solito, ha risposto alla grande, con la sola aggiunta di Heath Ledger nella parte del Joker che fa una magistrale interpretazione,frutto di una preparazione al personaggio davvero maniacale. (non me ne voglia Jack Nicholson). Ledger è rimasto chiuso per diversi giorni in una stanza di albergo guardando ogni tipo di film horror che potesse essergli utile, ha studiato il tono della voce,il tipo di trucco che applicava personalmente. Non a caso ha vinto il premio Oscar per la sua interpretazione,purtroppo postumo vista la sua prematura scompara. Ma non sarà l’unico Oscar vinto da questo film. (miglior montaggio sonoro). Curioso il fatto che il doppiatore di Joker è Adriano Giannini, figlio del grande Giancarlo che a suo tempo diede la voce al Joker di Nicholson.

Cosa ne pensate di questo film?

Annunci

One thought on “Il Cavaliere Oscuro (2008)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...