Batman Begins (2005)

Giovane, affascinante e ricco cittadino di Gotham City, Bruce Wayne, scompare per diversi anni dalla sua città natale per iniziare un percorso di cambiamento fisico e mentale. Deciso a dimenticare il suo passato da principino di Gotham, patisce la fame e conosce in prima persona il mondo della criminalità, fino al momento in cui un uomo, Ra’s As Ghul, gli propone una strada alternativa per sbocciare in ciò a cui lui aspira, diventare egli stesso terrore, paura per i criminali più agguerriti. Dopo un lungo ed estenuante allenamento, ritorna nella sua città e spiega ad Alfred, suo fedele maggiordomo, che vuole diventare il simbolo della lotta alla criminalità, all’interno di una città che da anni viveva nella stretta morsa della malavita. Grazie all’aiuto di Fox che gli fornisce l’attrezzatura militare conservata da anni nella Wayne Enterprises e di Alfred che lo assiste praticamente da ogni punto di vista, Bruce Wayne diventa Batman e diventa il simbolo della giustizia e della rettitudine. Servendosi dell’aiuto delle poche persone rimaste onesti ,in particolar modo il procuratore distrettuale e il commissario di polizia, dovrà affrontare il pericolo più grande che questa città abbia mai affrontato, la distruzione totale.

Questo è il primo capitolo della fortunata trilogia di Nolan che prende a cuore e fa entrare nei cuori degli spettatori la storia fumettistica di Batman. L’approccio di Nolan al cinecomic è un approccio del tutto nuovo, innovativo, si avvicina al personaggio permettendogli di avere delle connotazioni realistiche ed umane. Questo Batman si allontana da quelli precedenti, finalmente si scrolla di dosso tutti gli elementi magici e irreali dei suoi predecessori e ci viene servito come un ideale più che come un eroe in maschera. L’ideale è che chiunque può essere Batman, non servono necessariamente maschera e mantello, serve essere “soltanto” guidati dai giusti principi morali. Nolan vuole sottolineare il travaglio interiore di Bruce che lo porta a diventare l’eroe mascherato, e ciò si intuisce dalla giusta importanza che riveste nel film la parte della morte dei genitori di Bruce ,e il segno indelebile che questo gli lascia all’interno. L’appartenere ad una delle famiglie più ricche di Gotham probabilmente non permette al giovane Bruce di essere consolato e aiutato in questo momento difficile,tutti pensano che questo evento nefasto è meno grave perchè capitato ad un bambino ricco, tanto è vero che al funerale viene avvicinato dal amministratore della società di famiglia rassicurandolo sul futuro della società stessa. Questa freddezza non appartiene ad Alfred, che rappresenta in quel momento l’unico pilastro della vita di Bruce, che lo accompagnerà nel suo difficile processo di maturazione. Quindi Nolan vuole dare il giusto risalto a questa parte difficile della vita di Bruce, in quanto è la base che permette al protagonista di diventare un uomo. Un uomo è infatti il Bruce che ritorna a casa dopo il lungo peregrinare e che diventerà protagonista della lotta alla criminalità. Sicuramente Nolan non aveva un compito facile, introdurre un personaggio così travagliato e complesso. Probabilmente servirebbe un film a parte solo per sviscerare questo aspetto. Però trattandosi comunque di un cinecomic era necessario introdurre un acerrimo nemico che si scontrasse col protagonista ( e guai se così non fosse). Però Ra’s non rappresenta il solito nemico da fumetti che vuole la distruzione totale senza un perchè, solo per malvagità, ma anche Ra’s si è reso conto dei livelli di corruzione e criminalità di Gotham, e vuole combatterli attraverso un incendio purificatore. Potremmo quasi dire che Batman e Ra’s volgiono raggiungere lo stesso obiettivo , ma attravreso strade completamente opposte. Un plauso và naturalmente a tutto il cast, a partire da Christian Bale che fino a quel momento non era considerato un grande attore, visto i risultati non esaltanti al botteghino dei suoi precedenti film, Michael Caine che dà le giuste fattezze al tanto ambito maggiordomo di casa Wayne, Gary Oldman ottimo nella parte del commissario Gordon insieme a Morgan Freeman nella parte di Lucius Fox.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...